I PRIMI CENTO GIORNI

Normalmente i primi cento giorni sono quelli sui quali una nuova amministrazione punta per imprimere una nuova linea politico amministrativa dopo le elezioni.

Sono quelli che hanno dato impulso alla campagna elettorale con le molte promesse ed i solenni impegni che si assumono (a parole) con i cittadini, quindi, normalmente, si cerca in quel periodo di dimostrare che le promesse non siano state vane per non dire bugiarde.

Affermiamo questo non per partito preso ma con dati di fatto che andremo ad analizzare per dimostrare l’inconsistenza di questa maggioranza e le bugie propinate ai cittadini.

1. L’isola ecologica continua ad essere abbandonata ed utilizzata impunemente da chiunque come una discarica a cielo aperto per non parlare delle sue pertinenze che sono una cloaca incontrollata. Non sappiamo ancora lo stato giuridico dell’impianto, se sia ancora sotto sequestro giudiziario o no, anche perché ancora non hanno risposto alla nostra interrogazione formulata ormai da più di un mese. Ciò non toglie che si sarebbe potuto prendere provvedimenti adeguati (recintare l’area, installare videocamere di sorveglianza ecc.) per impedire lo scarico illecito di rifiuti ed identificarne gli autori al fine di sanzionarli;

2. I giochi per i bambini installati nelle varie piazze di Monteparano sono in totale abbandono senza alcuna manutenzione e dobbiamo solo sperare nella buona sorte che non accada qualche spiacevole incidente. Mi pare che la spesa per la manutenzione non possa essere quantificata e qualificata come esosa per cui non si comprendono le ragioni della mancata manutenzione:

3. Il paese era sporco e continua ad essere sporco, si vede passare il mezzo che ramazza le strade il quale non può svolgere il proprio lavoro adeguatamente a causa delle auto parcheggiate. Perché ancora non è stato approntato un calendario che contempli il divieto di sosta in apposite zone del paese nei giorni in cui è previsto il passaggio del mezzo di pulizia? Eppure abbiamo una responsabile della Polizia Locale che percepisce un’indennità di responsabilità di servizio e che dovrebbe provvedere in merito, perché non lo fa?

4. Il verde pubblico è sempre meno pubblico ma più del pubblico nel senso che arriva sin sotto le abitazioni di alcune zone del paese con tutto ciò che ne consegue in termini di parassiti rettili ecc.:

5. Le nuove case popolari, quelle di fronte al municipio, perché sono abbandonate? Cosa è accaduto? Nessuno fornisce notizie e le persone che attendono l’assegnazione continuano a vivere nel disagio abitativo quotidiano;

6. Il campo sportivo è ancora abbandonato a se stesso al punto che crediamo che anche le capre rifiutino di entrarci per pascolare. Ci chiediamo: In virtù del fatto che Taranto ha ottenuto l’assegnazione dei giochi del mediterraneo e che questo comporti l’arrivo di finanziamenti per le strutture sportive, se sia stata data a suo tempo l’adesione per fornire la struttura previa ristrutturazione della stessa attraverso i fondi che arriveranno?

7. Il campo di calcetto in fase di rifacimento di fatto elimina una parte del marciapiede esistente restringendo anche la carreggiata di via Vittorio Veneto. Errore progettuale o errore in fase di esecuzione. Nessuno parla;

8. La chiesa sin dalla fine di settembre scorso è stata dotata di un’impalcatura sulla facciata perché in campagna elettorale dovevano dimostrare quello che era stato fatto in tema di finanziamenti e sembrava che di lì a poco sarebbero iniziati i lavori di ristrutturazione. L’impalcatura è ancora lì i lavori ancora non cominciano ed il risultato è che i pochi matrimoni che si celebreranno emigreranno altrove poiché sfido chiunque a sposarsi nella nostra chiesa che come sfondo presenta i tubi innocenti;

9. La TARI, come già ampiamente dibattuto, continua ad aumentare senza che migliori il servizio e nessuno spiega le ragioni vere non quelle pretestuosamente addotte. Stiamo conducendo uno studio approfondito sull’argomento e quando sarà terminato saremo noi a riferire la verità. Tuttavia anche quest’anno la SOGET, già concessionaria della riscossione tributi, continua a mandare cartelle di pagamento (ne sono pervenute a centinaia) anche a persone che hanno già pagato il dovuto senza che venga esplicato il motivo della richiesta di denaro. Abbiamo chiesto al Sindaco di incontrare i dirigenti SOGET al fine di far sospendere i termini di pagamento delle cartelle in attesa della definizione delle stesse. Anche questa richiesta è caduta nel vuoto.

10. L’unica cosa che hanno saputo fare è stata quella di stravolgere attraverso la presentazione di 9 emendamenti, il benemerito lavoro dell’associazione ALT in merito all’istituzione della figura del garante dei disabili e bene fanno i ragazzi a non arrendersi attraverso una raccolta firme per farli recedere dalle loro decisioni.

Questo è quello che NON HANNO fatto nei loro primi cento giorni ed a dire il vero ci sarebbe molto altro su cui disquisire. SE È VERO CHE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO...


Il gruppo “Scegliamo il Futuro Ricostruiamo Monteparano"

























233 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

GENTILE PRESIDENTE DRAGHI, Ho letto con molta attenzione il Suo intervento al Parlamento riunitosi a camere unite in occasione del collegamento con il Presidente Zelensky. All’interno del Suo discorso